Archivi tag: Brasile

Dio, la vita, un senso

interiorità_1

Dio: il totalmente altro da noi, eppure più intimo a noi di noi stessi…
Dio: il contestato, colui di cui si può fare a meno,
eppure sempre raggiunto dalle nostre obiezioni,
dalla voglia di capire, di dimostrare.

Noi e la nostra vita, i nostri desideri, la sete di senso,
la voglia di futuro e di certezze.
Noi: esseri in cui convivono passione e paura,
determinazione e fragilità, sogni e dubbi.
Noi, semplicemente noi,
con tanta energia nel cuore da riprogettare il mondo
e, allo stesso tempo, con quel certo freddo distacco,
di chi, pur guardando la vita scorrere non vuole compromettersi,
sporcarsi le mani, scendere in campo e giocare, rischiando.

La tua vita c’è perché il mondo abbia vita.
La tua vita ha un senso perché parte di un orizzonte infinito.
La tua vita può trovare in Dio quella pienezza che il tuo cuore desidera e di cui ha sete…

infinito

Vie di felicità – La preghiera del giorno

cuori_popeupTutti desideriamo la felicità.

Non solo teorica e dei grandi traguardi, ma cerchiamo la gioia quotidiana, che riempie il cuore e dona la pace alle nostre giornate. Vogliamo non solo raggiungere la meta ma vivere intensamente il viaggio. La felicità è pienezza che si realizza quando ci apriamo agli altri, quando la condividiamo.

La preghiera di oggi  Una via per la felicità ci suggerisce una strada verso una gioia piena.

Prima di pregarla, però prova a lasciarti raggiungere dalla Parola del Vangelo.

La nostra gioia piena è Gesù

Giovanni 15, 9-17

Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.

Oggi qualcuno ha detto

Madeleine Delbrel

Noi crediamo alla gioia, il che non si riduce a dare prova di ottimismo. Ci sembra che la gioia cristiana, quella che il Signore chiama “la mia gioia”, quella che egli vuole che sia “piena”, consista nel credere concretamente – per fede – che noi sempre e dovunque abbiamo tutto ciò che è necessario per essere felici.

Modà

Eppure gioia, se penso che son vivo, anche in mezzo al casino. 
Eppure gioia, se penso che da ieri, io sono ancora in piedi. 

E io?

Cos’è per me la felicità? Quale felicità cerco?
Quali desideri di bene e bellezza porto nel cuore?
Quale è la felicità che il mondo propone?
Come coniugare felicità e Dio?

Pregando
Una via per la felicità

Padre buono, in Gesù tuo figlio, ci sveli una nuova felicità:Una via per la felicità
è la beatitudine del cuore, è la pienezza di una vita
che va oltre ogni bisogno, oltre ogni desiderio solo umano,
oltre ogni sogno che mira solo al possesso, al potere, alla gratificazione.

Insegnaci, Padre, la nuova felicità che si irradia dal Vangelo:
felicità capace di riportarci al centro di noi stessi;
felicità che, decentrandoci, ci riempie, ci sazia,
ci arricchisce di beni intramontabili.

È felicità che sola, può donarci la pace del cuore,
la verità di scoprire quanto di bello e di buono c’è in noi,
la libertà di rispondere pienamente alla vita.

Aiutaci a desiderarla.

Amen.

Ognuno di noi la preghi durante la giornata, la condivida con amici e conoscenti, la faccia pregare, perchè, anche nel web, la GMG diventi un tempo un tempo di grazia, di ascolto e di condivisione della fede.

a cura di suor Veronica Bernasconi, fsp

Scarica la traccia stampabile per la tua riflessione e preghiera personale: Vie di felicità – versione stampabile

Ti aspettiamo sui nostri siti: Paoline – Cantalavita  – Pope-up

E sulle pagine di FB: Giovani & Vangelo – Pope-up

Sete di speranza, sete di Dio – Passi nella fede/2

SperanzaSete di speranza, sete di Dio

passi nella fede – video catechesi

Sete di oltre, di sentirsi veramente abitanti dell’immenso, dell’infinito. Comprendere che il mondo, la storia, noi stessi non siamo frutto di una strana fantasia, né di una cieca e assurda casualità, ma di un movimento costante e ininterrotto, iniziato nell’attimo stesso della creazione e ancora in fieri, non finito, ma i costante evoluzione.
Dio abita questo tempo e questa storia come Signore, è lui il principio e la fine, colui che ha creato e che non abbandona la sua creazione.

La creazione e la storia diventano così il luogo in cui l’uomo può sperimentare l’amore di Dio, la sua tenerezza e, in questo, sentirsi e scoprirsi mistero infinito; scoprire la vita come mistero da accogliere e da far esplodere in tutta la sua pienezza.
Scoprire Dio, significa scoprire se stessi. 

 

 Video catechesi in streaming

Scrivi i tuoi dubbi, le domande, i tuoi commenti sulla nostra pagina di facebook Giovani & Vangelo e proveremo a rispondere alle tue domande!

Con  Passi nella fede saremo on line ogni giorno, dal 22 al 27 luglio alle ore 19.00 (ora italiana)

Vi aspettiamo su:
http://www.cantalavita.com
http://www.popeup.net

Su facebook:
Giovani & Vangelo
Pope-up
Figlie di San Paolo – Paoline

Le miserie della vita – Musica e fede/2

Le miserie della vita

con Fabio Baggio: musica e fede… per una fede a prova di storia

Le miserie della vitaPotrebbe sembrare strano: parlare di miserie, di disperazione, di non senso, in un giorno in cui il tema è la speranza!
E infondo è lecito chiederselo… perché un video che ci faccia attraversare spaccati di sofferenza e dolore, di ricerca e paura, di morti insensate? Perché oggi, parliamo di miserie? Perché non raccontarci l’entusiasmo, la gioia, l’allegria che in questi giorni sta attraversando il mondo? 

Forse perché in fondo, molti tra noi hanno il cuore segnato anche da tutto questo… e la gioia, per essere vera, ha bisogno di consapevolezza e concretezza, piedi per terra e cuore in cielo. Così come la speranza non può radicarsi nelle pericolose sabbie mobili di mode, capricci e divertimenti. Per portare frutto nella nostra vita, ha bisogno di radici che scendano in profondità, che arrivino alla sorgente vera e dissetante. Solo così la sete di speranza sarà capace di generare senso, passione e vita per tutti, in tutti… sempre!

 

Guarda il video
Continua a leggere Le miserie della vita – Musica e fede/2

Sete di speranza… Sete di Dio – La preghiera del giorno

Speranza_popeupAbbiamo iniziato il nostro viaggio con la voglia di partire, ma se non mettiamo in ogni passo del cammino la speranza della meta, tutto sembra vano e rischiamo di abbandonare

Allora oggi proviamo a dare voce ai nostri desideri, alle nostre attese, alle nostre speranze. Cosa guida la mia vita? Quali motivazioni mi spingono in questa occasione di incontro con Dio che è la Gmg? Ma c’è una speranza su cui possiamo fondare tutte le altre, questa speranza è Gesù che ci assicura la sua presenza.

La preghiera di oggi  La speranza che è in noi ci chiama ad affidarci alla sorgente della speranza.

Prima di pregarla, però prova a lasciarti raggiungere dalla Parola del Vangelo.

In Gesù troviamo riposo e speranza

Matteo 11, 25-30

In quel tempo Gesù disse: “Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo. Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero”.

Oggi qualcuno ha detto

Frere Roger

Una domanda ricorre spesso: ci sono delle realtà del Vangelo che rendono bella la vita?  ce ne sono. Una di queste realtà del Vangelo è la semplicità di cuore, la semplicità nella vita. Un’altra di queste realtà è la speranza. Quando i cristiani sono scossi e attraversano delle prove, la speranza permette di superare gli scoraggiamenti e anche di ritrovare il gusto della vita. Dov’è la sorgente della speranza? Sta nell’audacia di una vita di comunione con Dio. Forse diciamo: ma come è possibile questa comunione con Dio? È Dio che ci ha amati per primo. Egli ci cerca incessantemente, anche quando non ne siamo consapevoli.

E io?

Mi lascio scoraggiare dalle situazioni difficili?
In cosa ripongo le mie speranze?
Chi è per me Gesù?

Pregando
La speranza che è in noi

Signore Gesù, noi sappiamo che tu solo
sei la sorgente della nostra speranza.La speranza in noi

Sappiamo che in ogni uomo e in ogni donna
ci sono semi di speranza, perché li hai posti Tu;
ma dobbiamo saperli scoprire e far germinare,
e dar “ragione della speranza che in noi”
impegnandoci a conoscerti sempre meglio,
per poter illuminare la vita di tutti.

Aiutaci, Signore, a credere in Te,
presente nella nostra vita;
a dare nuovo vigore alla nostra speranza,
per concorrere, con gioia e dinamismo,
a costruire una città affidabile,
dove edificare ogni giorno,
con l’impegno di tutti, credenti e non credenti,
comunità più solidali e fraterne,
dove spezzare il pane delle nostre mense,
delle nostre inquietudini e sofferenze,
delle gioie e delle attese;
dove annunciare Te, nostra unica speranza. 

Ognuno di noi la preghi durante la giornata, la condivida con amici e conoscenti, la faccia pregare, perchè, anche nel web, la GMG diventi un tempo un tempo di grazia, di ascolto e di condivisione della fede.

a cura di suor Veronica Bernasconi, fsp

Scarica la traccia stampabile per la tua riflessione e preghiera personale: Sete di speranza – versione stampabile

Ti aspettiamo sui nostri siti: Paoline – Cantalavita  – Pope-up

E sulle pagine di FB: Giovani & Vangelo – Pope-up

Un cammino tutto da vivere – Passi nella fede/1

un cammino da vivereUn cammino tutto da vivere

passi nella fede – video catechesi

La fede, come la vita stessa, è una sorta di pellegrinaggio interiore, un mettersi in viaggio, superando blocchi interiori per uscire da se stessi e andare… Andare però, non oltre ma, paradossalmente, dentro. Per questo occorre lasciare la brocca, le rete, la barca, la terra. Siamo tutti invitati a prendere il largo, a sfidare gli abissi, i venti, lasciando tutto ma portando ciò che conta: noi stessi, il nostro essere, i nostri doni, perché doni di Dio.

Siamo chiamati a camminare, a sperimentare lo stupore e la fatica del cammino. Siamo interpellati da Dio a non attendere oltre.

 Video catechesi in streaming

Scrivi i tuoi dubbi, le domande, i tuoi commenti sulla nostra pagina di facebook Giovani & Vangelo e proveremo a rispondere alle tue domande!

Con  Passi nella fede saremo on line ogni giorno, dal 22 al 27 luglio alle ore 19.00 (ora italiana)

Vi aspettiamo su:
http://www.cantalavita.com
http://www.popeup.net

Su facebook:
Giovani & Vangelo
Pope-up
Figlie di San Paolo – Paoline

Metti in circolo il tuo amore – Musica e fede/1

Metti in circolo il tuo amore

con Ligabue: musica e fede… per una fede a prova di storia

Metti in circolo il tuo amorePartire, mettersi in cammino, andare! Questo è il tema della prima giornata che viviamo in stretta sintonia con i giovani in Brasile e che ci permette di sentirci tutti dentro la grande esperienza della GMG, anche dal web.
Non vogliamo stare a guardare! Vogliamo vivere, anche noi come chi è fisicamente andato in Brasile. Vogliamo ascoltare e lasciarci raggiungere dalla Parola, lasciarci mettere in questione. 

E’ Dio stesso che oggi urla alla nostra coscienza: Metti in circolo il tuo amore, mettilo in circolo con energia, con forza, con passione!

La nostra fede non è fondata su un tizio che è rimasto a guardare. Gesù Cristo si è schierato, ha messo del suo, ha dato un volto all’amore, gli ha impresso un indelebile sigillo: la fedeltà, la gratuità e la totalità. Oggi, da lui a noi, con questo stesso timbro ci è chiesto di incidere sulla storia, di lasciarle un segno, di caratterizzarla in forza dell’ amore.

“Quello che ti spacca” – canta Liga – “parte proprio da quello che sei” ma, aggiungeremmo noi,  anche ciò che salva, guarisce e diffonde vita non ha altro punto di partenza: te stesso, ciò che sei e i doni che custodisci e che spesso tu stesso non sai di avere!

Guarda il video
Continua a leggere Metti in circolo il tuo amore – Musica e fede/1