Passando… – BUONA DOMENICA! IiI Domenica Tempo Ordinario – ANNO B

«Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini» Mc 1,17

Quando pensi a Dio che chiama, a cosa pensi? Come immagini possa accadere? Come pensi sia possibile ascoltare la sua voce? Dove?
Adesso prova a rispondere a queste domande dopo aver letto il Vangelo che la III domenica ci ripropone.
Ci troviamo davanti un Gesù che passa e chiama. E coloro che vengono chiamati non sono in un luogo particolare… non stanno facendo qualcosa di straordinario. Simone, Andrea, Giacomo e Giovanni stanno semplicemente lavorando, null’altro. Stanno compiendo il quotidiano e ordinario dovere: rispetto a un padre, a una società, a un impegno assunto…
È in quel fare ordinario, fatto probabilmente di speranze (uscire per la pesca e tirare su un bel po’ di pesci), di delusioni (pescare inutilmente per tutta la notte), di rabbia (quando proprio sul più bello le reti cedono), di nuove ripartenze, che qualcosa di nuovo li raggiunge. E in quel fare ognuno di loro è concentrato. Quel fare non li chiude al nuovo. Quel fare non li rende ciechi e sordi: pur nel tran tran di ogni giorno riescono ad ascoltare, a lasciarsi mettere in gioco e cambiare. Più di tutto: riescono a lasciare!
Quella voce che li raggiunge, quel nuovo che si propone a loro, umanamente non ha nulla da offrire se non instabilità, cambiamento anche radicale, futuro. Nulla di più… Eppure…
Ecco, passano i secoli, i millenni, ma Dio non cambia stile. Ci chiama passando, entrando con estrema naturalezza nelle nostre giornate, nelle cose che ci impegnano, nelle preoccupazioni, nelle delusioni, nella fatica, nei sacrifici, nei progetti. Non permettiamo a nulla di distrarci. Non permettiamo a regole e luoghi di dirci dove trovare Dio. Oggi, in una telefonata, in un messaggio improvviso, in uno sguardo, in una mano tesa quella voce, quel nuovo può chiamare anche ognuno di noi, può raggiungerci, può metterci davanti a una scelta da compiere.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Vieni, Signore, chiama

La tua voce, Signore Gesù,
ci raggiunge qui e ora,
esattamente dove siamo,
a prescindere da ciò che stiamo facendo.
E questa imprevedibilità è stupore e terrore.
Abbiamo paura di non riconoscerti,
ma ci riempie il cuore sapere che nulla
ti impedirà di raggiungerci.
Grazie, Maestro instancabile:
vieni, chiama, tiraci fuori dall’abitudine,
proponici quel nuovo
che può renderci nuovi! Amen.

DAL VANGELO DELLA DOMENICA (Mc 1,14-20)

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo». Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

Liturgia completa su >>> CLICCA QUI

La PREGHIERA e le COVER in formato da scaricare e condividere sui social

Classificazione: 5 su 5.

Buona epifania 2021

Augura una Buona Epifania con una foto: scegli la tua preferita, scaricala, inviala, condividila con chi ami e sui social!

Scarica le foto e condividile sui social!

Scarica le cover (fotocopertine) per facebook

Scarica la preghiera per l’Epifania!

Foto-auguri capodanno 2020-2021

Gli auguri di Capodanno con una foto: scegli la tua preferita, scaricala, inviala, condividila con chi ami e sui social! Ringraziamo per ciò che è stato e speriamo in un anno in cui regni l’amore e la fratellanza! Sia un anno di nuove possibilità!

vita… solo chi ne scopre il senso può cantarne la bellezza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: