Tutti gli articoli di suor Mariangela, fsp

Poche cose vorrei dire di me, ma una la ritengo un dovere: sento di essere amata da sempre. So che questo ha fatto la differenza nella mia vita. Mi dicono che dovrei decellerare, ma l'amore sa mettere "le ali al vento".

Lasciare per… – Buona domenica! – III TEMPO ORDINARIO – Anno B

«Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini».(Gv 1,17) 

Se potessimo individuare una parola-chiave che dica il senso della III domenica del Tempo Ordinario, io ne suggerirei una: cambiare! Ma non orpelli, acconciature, vestiti… direzione cuoreCambiare nel senso forte del termine; cambiare in profondità; cambiare stile, mentalità, direzione di vita, orizzonti di senso, criteri di scelta, logiche di relazione. In una parola: convertirsi! E farlo per un chiaro motivo: convertirsi per credere, avere il coraggio di ri-voltarsi verso Dio per credere in lui, per dare fiducia alle sue proposte, per affidarci al suo amore. Non è impresa facile e, perché sia possibile, siamo chiamati a lasciare… tutto!
Lasciare, per liberare forze nuove ed energie nuove, diversamente impegnate in altro.
Lasciare sicurezze per cercare solo Dio.
Lasciare ogni cosa per sciogliere legami stringenti che bloccano e aprirsi al Vangelo.
Lasciare ciò che si è faticosamente guadagnato per rioffrire a Dio tutto.cuore
Solo così potremo attivare cammini interiori di conversione: potremo decidere di aprire le mani, svuotandole; di spalancare il cuore perché, pur più vulnerabile, possa diventare casa accogliente. Solo così Dio, raggiungendoci, ci troverà pronti a voltarci verso di lui, a credere alla sua Parola, a seguirlo ovunque, a calcare le sue orme.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Lasciare per…

Signore, quante cose abbiamo lasciato
in nome del Vangelo.
Ognuno a suo modo,
ognuno rispondendo a una chiamata.
Quante cose abbiamo scelto di lasciare
e continuiamo a lasciare ogni giorno.
Eppure quel lasciare a volte non ci svuota per servire,
ma ci riempie di noi stessi.
Quel lasciare si riempie di nuove sicurezze.

Chiamaci ancora, Signore, anche oggi!
Ricordaci il senso e la ragione dei nostri sì:
lasciare tutto per seguirti;
lasciare ogni cosa perché il tuo Regno germogli;
lasciare tutto, sempre, perché altri
ti incontrino e credano in te. Amen.

PREGHIERE DEI FEDELI

Queste preghiere possono essere pregate dai bambini durante la celebrazione eucaristica domenicale, ma anche in un momento dell’incontro di catechesi dopo averli introdotti al vangelo della domenica.

GUIDA O CELEBRANTE: Il Signore Gesù, ogni giorno, chiama tutti noi, come chiamò i suoi discepoli. Chiama i piccoli e i grandi. Ci chiama a seguirlo, a restare in sua compagnia per ascoltarlo e imparare dai suoi gesti. Preghiamo insieme e chiediamogli: Signore Gesù, insegnaci a seguirti.

Lettore: Signor Gesù, ti preghiamo per papa Francesco e per la Chiesa tutta: i suoi gesti, le sue parole, le sue aperture, i suoi silenzi, siano voce del tuo Vangelo di salvezza. Noi ti preghiamo. Rit. 

Signor Gesù, ti preghiamo per tutti coloro che hanno lasciato tutto e ti hanno seguito, donando la propria vita perché il Vangelo possa essere annunciato in ogni ambito sociale e in tutto il mondo. Noi ti preghiamo. Rit.

Signor Gesù, ti preghiamo per ogni famiglia, luogo privilegiato in cui aiutare e aiutarsi ad ascoltare e accogliere la voce di Dio Padre. Noi ti preghiamo. Rit.

Signor Gesù, ti preghiamo per ogni cristiano che ogni giorno cammina sulle tue orme e annuncia il tuo Vangelo: possa donare tutta la vita e ogni dono personale perché tutti siano raggiunti dal tuo amor. Noi ti preghiamo. Rit. 

Tutti i bambini insieme:
Signore Gesù, noi sappiamo che tu chiami anche noi, ognuno di noi, come hai chiamato Pietro e Andrea. Vorremmo avere il loro coraggio nel seguirti sempre. Vorremmo essere come loro: capaci di restare con te per imparare tutto da te. Ci aiuti? Per noi è un po’ difficile, ma con te possiamo fare tutto. Amen.

Leggi il testo e scarica il pdf >>> Preghiere dei fedeli – III domenica del Tempo Ordinario

DAL VANGELO DELLA DOMENICA  (Mc 1,14-20)

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo»pescatore cv
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

III TO_preghiera_1
Scarica la fotopreghiera
III TO_fb
Scarica la cover per facebook
III TO_google
Scarica la cover per google plus
III TO_twitter
Scarica la cover per twitter

Chiamaci! – Buona domenica! – II TEMPO ORDINARIO – Anno B

«Venite e vedrete».(Gv 1,39) 

Dopo la domenica del Battesimo del Signore e dopo tutte le solennità del Tempo natalizio, ci siamo! Si riparte con il Tempo Ordinario; e la liturgia, proponendo la chiamata dei primi discepoli (cfr. Gv 1,35-42), ci fa ricominciare in modo straordinario.
Puntiamo l’obiettivo su alcuni atteggiamenti dei personaggi coinvolti e tentiamo un primo piano su alcune sfide rivolte a noi.
Giovanni: uomo libero e trasparente. Sa riconoscere il Cristo e sa indicarlo ai suoi discepoli come il Maestro migliore, la via vera da seguire.pietro_lascia_barca
I due discepoli: credono, si fidano, lasciano e cambiano vita, seguono il Rabbi di Nazaret, coinvolgono altri! Anche loro sono gente dal cuore libero e terso.
Pietro: coinvolto dal fratello Andrea, crede, si avvicina a Gesù, è chiamato, segue. Uomo capace di fiducia… non c’è che dire.
Gesù: vede, entra in relazione, accoglie, chiama… Sono gesti che gli vedremo fare continuamente nel corso della sua avventura umana.
Quattro personaggi, o gruppi di personaggi, che sfidano oggi la nostra fede e il nostro modo di viverla. Non c’erano sicurezze nel loro andare, ma solo desiderio di seguire, di incontrare, di vedere, di capire, di coinvolgere e coinvolgersi nella straordinaria opera della salvezza.
La gratuità di Giovanni, la determinazione dei discepoli, la fiducia di Pietro, la chiamata di Gesù dicono alla nostra fede di uscire, di non attendere oltre, di non aspettare che le cose – neppure i cambiamenti – cadano dal cielo.
Chi cerca, trova; chi trova, condivide; chi condivide, vive e fa vivere.
Buon cammino a tutti noi, nella straordinarietà che gli ordinari giorni ci regaleranno.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Chiamaci!

Chiamaci, Signore Gesù!
Vorremmo incrociare
il tuo sguardo nelle infinite
ricerche di felicità;
vorremmo essere raggiunti
dalla tua Parola,
affascinati dai tuoi gesti,
strattonati dalle tue scelte,
mai scontate.
Dove abiti, Signore?
Dove incontrarti,
per essere raggiunti
dal tuo sguardo d’amore?
Chiamaci, Signore,
mostraci la via,
aprici le porte della tua casa,
spalanca per noi il tuo amore.
Amen.

PREGHIERE DEI FEDELI

Queste preghiere possono essere pregate dai bambini durante la celebrazione eucaristica domenicale, ma anche in un momento dell’incontro di catechesi dopo averli introdotti al vangelo della domenica.

GUIDA O CELEBRANTE: Gesù continua a chiamare, anche oggi. Se qualcuno lo cerca davvero, lui si fa trovare. Se lo vogliamo conoscere, anche a noi lui dice: vieni e vedi. Preghiamolo insieme e diciamo: Per il dono del tuo amore, noi di lodiamo, Signore.

LETTORE: Ti lodiamo, Signore Gesù, per papa Francesco e per tutti i Vescovi: sono padri e maestri che ci indicano dove incontrarti, come seguirti, in che modo annunciare il tuo amore. Noi ti preghiamo. Rit.

Ti lodiamo, Signore Gesù, per tutti i catechisti, gli animatori, le suore e i sacerdoti che ci accompagnano nel cammino di fede, che ogni giorno, indicandoci te, facendoci scoprire la tua presenza. Noi ti preghiamo. Rit.

Ti lodiamo, Signore Gesù, per tutte le persone, di ogni età, che con coraggio ti seguono, lasciano ogni cosa per seguirti e vivere sulla via del Vangelo. Noi ti preghiamo. Rit.

Ti lodiamo, Signore Gesù, per tutti i giovani che ti cercano, che vorrebbero incontrarti, conoscerti, sentire la forza del tuo amore. Noi ti preghiamo. Rit.

TUTTI I BAMBINI INSIEME:
Noi ti lodiamo, Signore Gesù, per tutti noi e per le nostre famiglie che ci aiutano a scoprire chi sei e qunto ci vuoi bene. Vorremmo anche noi, come i primi tuoi discepoli, venire da te per conoscerti di più; vorremmo ascoltare la tua voce nel Vangelo, vorremmo ricevere il tuo amore nell’eucaristia, vorremmo sentire il tuo perdono il male che abbiamo fatto ai nostri amici. Ma spesso, tu ci aspetti e noi restiamo lontano. Insegnaci a venire sempre da te, a restare con te per ricevere tutto il tuo amore. Amen.

Leggi il testo e scarica il pdf >>> Preghiere dei fedeli – II Domenica TO

DAL VANGELO DELLA DOMENICA  (Gv 1,35-42)

In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.
Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio.
Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» – che si traduce Cristo – e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» – che significa Pietro.

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

II TO_preghiera_1

II TO_fb
Scarica cover per facebook
II TO_google
Scarica cover per google
II TO_twitter
Scarica cover per twitter

Buon anno 2018

ANO-NOVO2017-2018:
un passaggio pieno di progetti e gratitudine
o una routine piena di rumore?

A fare la differenza saremo noi, sarà il nostro modo di vivere, sarà ciò che sceglieremo di essere e di costruire.
Dietro di noi un vissuto carico di opportunità e di sconfitte; davanti a noi la possibilità di crescere, di cambiare, di fare la differenza, di non arrendersi, di costruire. Continua a leggere Buon anno 2018

Il Signore è con te – Buona domenica! – IV AVVENTO – Anno B

«Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». (lc 1,38) 

Continua a leggere Il Signore è con te – Buona domenica! – IV AVVENTO – Anno B

Germogli di gioia – Buona domenica! – III AVVENTO – Anno B

«Io sono voce di uno che grida nel deserto». (Gv 1,23) 

Continua a leggere Germogli di gioia – Buona domenica! – III AVVENTO – Anno B

Prepararsi- Buona domenica! – II AVVENTO – Anno B

«Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri ». (Mc 1,3) 

Continua a leggere Prepararsi- Buona domenica! – II AVVENTO – Anno B

Vegliare – Buona domenica! – I AVVENTO – Anno B

«Vegliate dunque... fate in modo che giungendo all'improvviso non vi trovi addormentati». (Mc 13,35-36) 

Continua a leggere Vegliare – Buona domenica! – I AVVENTO – Anno B