Campo online/3° giorno_pomeriggio

Adorazione eucaristica: Dio con noi l’Emmanuele.

Crediamo in te, Dio, Padre del cielo e della terra,
di ogni uomo e di tutte le creature.
Crediamo in te, Figlio del Padre, Parola pronunciata sull’universo,
Parola fatta carne per la nostra salvezza;
Parola in cui tutta la creazione viene rinnovata in nome dell’amore.
Crediamo in te, Spirito santo, amore che vieni a noi dal Padre e dal Figlio,
amore che tutto puoi, amore divino che ci innalzi da servi a figli,
dito potente della mano di Dio che rendi possibile l’umano impossibile.
Crediamo in te, Trinità santissima,
presente e operante oggi e qui, nel nostro cuore,
nella nostra vita, nelle nostre scelte, nella storia che viviamo.[…]
[…]Crediamo che in te, divina Eucaristia,

noi tocchiamo il Verbo della Vita,
ce ne nutriamo e, nei nostri sì, lo rendiamo dono.
Crediamo che in noi, figli amati,
il tuo mistero di salvezza continua a donarsi
in questa povera e fragile porzione di storia. Amen.

45Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; 46trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra. Mt 13, 45

16Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. 17Dio, infatti,non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Gv 3, 16 – 17

Cerchi risposte, ma le cerchi lontano da te e da me. Il Regno lo cerchi tra le cose, nel passato o tra i segreti di antiche promesse. Il Regno dei cieli è come un mercante che cerca, il Regno è come un prezioso tesoro che attrae e si lascia trovare, è una perla che risplende, è come il lievito che fa fermentare dal di dentro una massa. Il Regno è come tutto questo ma è anche molto di più. Nessuno lo può possedere eppure è per tutti. Ora segui le mie parole: non una cosa è il Regno, ma una persona! È il compiersi di tutto in lui, è la realizzazione di tutte le promesse di perdono, di salvezza, di amore, di liberazione! La storia mi ha conosciuto, fin dai tempi antichi come il Dio creatore! Sono sceso con il mio popolo per portarlo dalla schiavitù alla libertà, per riscattarlo da ogni forma di morte. Ma perché l’amore divenisse visibile, perché tu lo potessi toccare, perché tu potessi sentirne la forza mi sono fatto Parola umana; mi sono fatto carne, mi sono fatto uomo e figlio dell’uomo, mi sono fatto terra, perché nuovo Spirito la inondasse e ti inondasse, rendendo nuovo il tuo cuore e la tua vita. Sono Dio: il Dio liberatore, il Dio di quella storia che ti è stata raccontata; ma desidero essere per te il Dio del tuo futuro e del tuo presente, il Dio che come un mercante in cerca della perla preziosa, cerca te! E per te dà tutto! […]


2 pensieri su “Campo online/3° giorno_pomeriggio”

  1. Carissimi…eccomi. Sono Margherita.
    Solo ieri mi sono accorta della possibilità di seguire on-line il campo,così mi sono affrettata a scaricare tutte le tracce fin dal mattino del primo giorno,per ripercorrere con Voi ogni Speciale e Meraviglioso Momento. E’ una Spendida e Originale Iniziativa. **GRAZIE**.
    Vi ho pensato tanto tanto e Vi sono stata vicina con la Preghiera. Dio Vi Benedica Tutti. Margherita*.

  2. Prima di tutto volevo ringraziarvi per il bel momento vissuto insieme…
    Diverse volte mi è capitato di fermarmi nella cappella della stazione di termini e mi ha sempre colpito pensare che fuori da quelle mura passasse una miriade di gente. Sì, persone che corrono, persone felici nel partire, persone davanti alle vetrine dei negozi, persone che dormono per terra, persone sorridenti davanti ad una tazza di caffè in compagnia di amici, persone distratte che urtano altre persone a loro volta distratte…e in tutto questo movimento, in tutto questo correre, in tutta questa vita, Gesù è lì! Apparentemente fermo, silenzioso, nascosto, in attesa, dietro le quinte di una stazione piena, piena, piena di “vita”. Ma è proprio così? Non so voi, ma io ieri ho avuto la sensazione che Gesù fosse presente, vivo, in mezzo a tutta quella gente…vicino a colui che corre per prendere il treno, seduto al bar accanto a quei ragazzi mentre sorseggiano il caffè, sorridente nel tenere per mano una piccola bambina che guarda meravigliata un bellissimo gioco in vetrina, sdraiato accanto a quel barbone che ha bisogno di calore umano…
    A volte siamo noi, a volte sono io che chiudo Gesù in quelle quattro mura, nelle mura della mia vita e non gli dò spazio nè per entrare nè per uscire nè per cambiarmi…
    Grazie per avermi aiutato a pregare!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...