sentirsi amati

Come te, tra la gente – Buona domenica! – Battesimo del Signore – anno B

Tu sei l’amato! (Mc 1,11)

battesimo

Quanto è scomodo il tuo Battesimo, Signore! Un salvatore trattato da peccatore, un liberatore da prigioniero.
L’evangelista è chiaro: sei andato da Giovanni, come tutti gli abitanti della regione. Loro però ci andavano per cambiare, per rimettere Dio al centro, per convertirsi dal loro stile di vita. Ma tu?    Verrebbe da dire che tu di quel battesimo non avessi bisogno, ma forse non è vero. Forse, ne avevi bisogno per te stesso e per noi: avevi bisogno di lasciare Nazaret e di uscire dalla normalità di genteogni giorno; avevi bisogno che fosse chiaro a tutti che avere Dio al centro non ti abbandona mai alla routine del caso, ma ti affida ogni giorno delle novità a cui rispondere.
Oggi però, dobbiamo ammetterlo: di quel tuo battesimo tra i peccatori ne abbiamo avuto più bisogno noi.
Noi, con le nostre logiche di compromesso, con le nostre misure tipiche del “due piedi in una scarpa”, noi abbiamo ancora bisogno di vedere il nostro Signore andare tra la gente, tra i più condannati, tra i non giusti.
Abbiamo bisogno di sentire che la voce del Padre e il suo Spirito ti hanno raggiunto fuori dai luoghi protetti. Abbiamo bisogno di vederti lasciare Nazaret e le certezze della vita, per il Vangelo.

Ne abbiamo bisogno, Signore, perché la nostra fede continui a essere vera, perché ciò che unisce, te e me, non sia una regola, ma una relazione vera, una risposta data, la vita completamente segnata e impastata di Vangelo.

UNA PREGHIERA PER INTERIORIZZARE

Facci sentire amati,
Signore Gesù,
di quell’amore di cui
tu stesso sei stato amato.
Facci sentire
raggiunti dalla gratuità,
trasformati dal perdono,
spinti dalla tua radicalità.
Amiamo accontentarci del “già”,
ma tu, Dio amore,
insegnaci a credere nel “non ancora”.
Amen.

cellulare

UN SMS DA INOLTRARE ai più giovani o ad amici (attraverso WhatsApp, SMS o sulle bacheche dei social):

Il Creatore sta con la creatura; il Salvatore con i peccatori; il liberatore con i prigionieri. Gesù entra nel Giordano per dirci che, in lui, noi siamo: AMATI! 

DAL VANGELO della domenica [Mc 1,7-11]

In quel tempo, Giovanni proclamava: “Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo”.
Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: “Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento”.

La PREGHIERA in un formato da scaricare e condividere sui social

sentirsi amati

Suor Mariangela Tassielli, fsp

Un pensiero su “Come te, tra la gente – Buona domenica! – Battesimo del Signore – anno B”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...