ASCOLTATELO! – BUONA DOMENICA! BATTESIMO DEL SIGNORE – ANNO A

Gesù sembra sapere il fatto suo: vuole ricevere il battesimo che Giovanni sta predicando.
Riusciamo a immaginare la scena? Gesù, che fino a ieri abbiamo visto essere omaggiato da pastori e re d’Oriente, oggi è in coda con coloro che si ritengono peccatori. Lui, il Messia, colui che chiamerà Dio suo Padre, che insegnerà nelle sinagoghe, si dichiara pubblicamente peccatore, bisognoso di essere battezzato da Giovanni, di ricevere un battesimo di conversione.
La vogliamo usare la parola magica? Scandalo! Quello che Giovanni è costretto a vedere e a compiere ha dello scandaloso. Lui stava predicando la venuta di colui che avrebbe usato la scure contro il peccato, che avrebbe bruciato la paglia, che avrebbe suscitato figli di Abramo dalle pietre. E invece colui che avrebbe dovuto fare tutto questo, l’Atteso, il Messia, si mette in fila tra i peccatori come fosse un peccatore.
Scandaloso! Ecco fino a che punto arriva la concretezza dell’incarnazione. Il Dio fatto carne continua a rivoluzionare la vita di coloro che incontra: Maria, Giuseppe, i pastori, i Re Magi, Giovanni…
Il Salvatore è in coda tra i peccatori: riusciamo a immaginare la portata di questo gesto? Come stupirsi se poi ha mangiato con loro, se si è messo in gioco per loro, se si è lasciato condannare e uccidere per loro… per noi.
Dio e il peccatore non sono distanti come certe tradizioni ci vogliono far credere. Il peccato non ci allontana da Dio, non ci impedisce di raggiungerlo. L’incarnazione di Dio ci ricorda ogni giorno che Dio è dalla nostra parte: Gesù per noi si fa via per accompagnarci al Padre, al suo amore, al suo perdono. Lui ci viene consegnato come l’Amato per eccellenza, perché in Lui possiamo sentirci donne e uomini amate, amati. Non ci resta che ascoltarlo e credere alle sue parole! Buon cammino “ordinario”!

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Ascoltatelo!

Signore Gesù,
Dio Padre ti offre a noi come l’Amato,
Colui nel quale possiamo incontrare il Dio dell’amore,
Colui nel quale possiamo toccare il Dio della vita,
Colui nel quale possiamo lasciarci raggiungere
dal Dio della compassione.
Possa il nostro cuore aprirsi alla tua Parola.
Possano i nostri pensieri
lasciarsi sconvolgere dalla tua novità.
Possa ogni parte di noi lasciarsi abitare da te,
Figlio Amato. Amen.

DAL VANGELO DELLA DOMENICA (Mt 3,13-17)

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui.
Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.
Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».

La PREGHIERA e le COVER in formato da scaricare e condividere sui social

Cover facebook
Cover twitter
Immagine social

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.