Una è la via! – Buona domenica! – XXII domenica del Tempo Ordinario – Anno A

«Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua». (Mt 16,24) 

Inutile dirlo: dare retta al Signore Gesù, prendere sul serio le sue parole, viverle fino in fondo è davvero troppo duro. Lui spiega, ma noi facciamo finta di non sentire. Lui indica la via della croce, ma noi ne scegliamo un’altra. Lui ci invita a seguire le sue orme, il suo stile di vita, le sue vedute, ma noi preferiamo altro… Come fare?
Forse un atteggiamento da cui dovremmo desistere è quello assunto da Pietro (Mt 16,22-23): insegnare a Dio come amare il mondo, fargli capire le giuste misure, promettergli l’onore e la gloria attraverso eclatanti azioni in sua difesa.
Dio non ha bisogno di questo. Non desidera che la nostra fede sia capace di impugnare spade in sua difesa.
Il suo più grande desiderio è vederci seriamente impegnati a  percorrere la sua strada: una via fatta di amore, di condivisione, anche di sofferenza se necessaria; una via il cui unico ritmo è dato dall’amore!
Che ne dite? Riusciremo a realizzare questo suo desiderio?
La sua è una via che brilla di salvezza, con passaggi anche scoscesi e rischiosi, con rapide a prova di adrenalina, ma sempre e comunque caratterizzata da rifugi sicuri e acqua sempre fresca e zampillante. Percorrerla non è solo possibile: ci è chiesto! Ma per farlo, senza cambiare strada al primo ostacolo, occorre lasciare, perdere, rinnegare le proprie sicurezze, il proprio piccolo mondo, per aprirsi a Dio. Lui con noi e prima di noi l’ha percorsa, trasformando, per amore, la croce in vita e la vita in dono.
Forse, in alcuni casi ci sembrerà di perdere ciò che credevamo finalmente raggiunto, ma si sa: le sue vie non sono le nostre, i suoi pensieri non coincidono con i nostri.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Seguendoti…

Ogni giorno, Signore Gesù,
faccio di tutto per afferrare la vita,
per stringerla tra i denti,
per non perdere nulla delle conquiste così
faticosamente ottenute.
Eppure non è questa la via della vita vera!
Tu mi inviti a seguirti, a prendere come te la croce,
a imparare a vivere, come te, d’amore.
So che è un cammino difficile,
ma tu, Signore, insegnami a percorrerlo. Amen.

DAL VANGELO DELLA DOMENICA  (Mt 16,21-27)

In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno.
Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio  non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’ dietro a me, Satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!».
Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. 
Infatti quale vantaggio avrà un uomo se guadagnerà il mondo intero, ma perderà la propria vita? O che cosa un uomo potrà dare in cambio della propria vita? 
Perché il Figlio dell’uomo sta per venire nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni».

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...