vocazione trekking

Croce? No, grazie! – Buona domenica! – XII Domenica Tempo Ordinario – anno C

«Se qualcuno vuole venire dietro a me prenda la sua croce ogni giorno e mi segua». Lc 9,23

Una parola continua a ritornarmi in mente dopo aver ascoltato versetti come: «Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto… venire ucciso», «Se qualcuno vuol venire dietro me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce», «Chi perderà la propria vita…» (Lc 9,23-24). Quale? Trekking
«Impossibile»! Questa e non altro. Perché una proposta del genere, inutile girarci attorno, è impossibile anche solamente ascoltarla.
Molti arricciano il naso davanti alle parole di Papa Francesco sui tanti temi scottanti della vita sociale, affettiva, pastorale. Ma in fondo le sue parole e le sue proposte non sono altro che una concreta e non annacquata applicazione di quei versetti. Eppure molti tra noi cattolici gridano alle streghe… È come se nel nostro cuore trovassero spazio solo quei versetti, pochi in verità e ben contestualizzati, frementi ira e stragi.
Ma il Vangelo non è altro, Gesù Cristo non è altro se non dono, totale e gratuito. L’essere cristiani non è altro se non il seguire quel Cristo che per primo ha perduto la vita, mettendola alla mercé della nostra disumanità.
Così, il cristiano non si nasconde dietro riti, formule e invettive. È colui che scende in campo, sempre, facendo sì che ogni croce, la sua e quella altrui, diventi strumento di salvezza e condivisione.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Seguirti!
Lasciare tutto e metterci sulle tue orme…
È difficile, Signore, ma vogliamo farlo,
perché le tue vie sono le sole
che spalancano per il mondo un futuro
di pienezza, di vita, di reciprocità.

Non ci insegni a vincere:
non servirebbe né a noi né al mondo.
Ci chiami su vie ormai troppo fuori moda;
ci fai gustare la bellezza del dono,
la rivoluzione del perdono,
la forza racchiusa in una umana sconfitta
che luccica di misericordiosa attesa.

Vogliamo seguirti, Signore:
insegnaci la determinazione e la gratuità
di un amore che sa attendere e perdere,
pur di amare come te. Amen.

28_Allenarsi Misericordi XII TO
Scarica la fotopreghiera

ALLENIAMOCI IN MISERICORDIA 

Seguire il Signore; seguire le logiche del Vangelo nelle scelte quotidiane. Per quanto difficile, questo farà vivere il mondo!

DAL VANGELO della domenica [Lc 9,18-24]

Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».

Chi mi da la vita la troverà
Chi mi dà la vita la troverà

Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. «Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».
Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà».

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook

Scarica la fotopreghiera
Scarica la fotopreghiera
Scarica la cover per facebook
Scarica la cover per facebook
Scarica la cover per google plus
Scarica la cover per google plus
Scarica la cover per twitter
Scarica la cover per twitter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...