Nel tuo nome – BUONA DOMENICA! XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO B

Affiancando la prima lettura e i primi versetti del Vangelo di questa ventiseiesima domenica del Tempo Ordinario mi risuona dentro una domanda: dove si posa lo Spirito del Signore? Su chi? Chi è, chi sono coloro che possono parlare nel suo nome? Esiste un patentino che autorizzi ad agire in nome di Dio?
La tentazione sta proprio nel pensarlo. Sta proprio nel credere che esista qualcosa che ci faccia credere di avere un permesso speciale e addirittura esclusivo. E allora ministeri, incarichi, sacramenti, ruoli istituzionali ci fanno credere di poter decidere dove si stia posando lo Spirito di Dio. Quali siano le vie che Dio sta aprendo, quali i misteri che ci permettendo di penetrare. E ci ergiamo alti, sopra la storia, riempiendo la nostra bocca del nome di Dio e lasciando che il nostro cuore si svuoti del suo Spirito.
Alcuni – leggiamo nel Libro dei Numeri – profetizzato in nome di Dio, altri – leggiamo nel brano di Marco – fanno miracoli nel nome di Gesù; e allora Giosuè si scandalizza, Giovanni si scandalizza e con loro si scandalizzano i fedelissimi di ogni epoca.
Chi sono questi? Da dove vengono? Chi si credono di essere?
Eccole, le domande che attraversano il cuore di chi sa di stare dalla parte dei giusti. E a queste domande interiori corrispondono atteggiamenti concreti: denigrazione, isolamento, impedimenti, limiti. Ecco che cosa riserviamo noi giusti a chi crediamo essere lontano da Dio.
Ma Mosè che conosce il cuore di Dio fa una lettura diversa di ciò che accade. Gesù che è attraversato dalla stessa vita del Padre sa che lo Spirito soffia dove vuole e su chi vuole.
«Fossero tutti profeti nel popolo del Signore!», riuscissimo a scacciare nel nome di Dio divisioni e gelosie, pregiudizi e saccenza… Allora sì che saremmo capaci di gareggiare nella stima vicendevole. Allora sì che saremmo capaci di non impedire la vita di quei germogli che Dio sta seminando nella storia attraverso gli altri. Sì, gli altri, quelli che non ci saremmo aspettati, ma che Dio, per qualche motivo, ha scelto.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Nel tuo nome

Nel tuo Nome, Signore Gesù,
vogliamo vivere;
nel tuo Nome vogliamo far vivere:
seminare stima, fiducia, vita.
Largheggiare in accoglienza e delicatezza.
Diventare grembo
di una vita che ci supera
e che non si lascerà piegare
alla nostra misura.

Nel tuo Nome, Signore Gesù,
insegnaci a custodire il mondo
e ogni sorella e fratello,
terreno buono nel quale tu
stai seminando vita nuova. Amen.

DAL VANGELO DELLA DOMENICA (Mc 9,38-43.45.47-48)

In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva». Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi.
Chiunque infatti vi darà da bere un bicchiere d’acqua nel mio nome perché siete di Cristo, in verità io vi dico, non perderà la sua ricompensa.
Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, è molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare. Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala: è meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna, nel fuoco inestinguibile. E se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un piede solo, anziché con i due piedi essere gettato nella Geènna. E se il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via: è meglio per te entrare nel regno di Dio con un occhio solo, anziché con due occhi essere gettato nella Geènna, dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue».

Liturgia completa su >>> CLICCA QUI

La PREGHIERA e le COVER in formato da scaricare e condividere sui social

I nostri social:

Classificazione: 5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.