Rallegrati! – BUONA DOMENICA! IV di Avvento – ANNO B

«Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te!»
Forte, facciamolo risuonare forte questo invito. Gabriele lo pronuncia verso Maria, e scuote la sua quotidianità. Maria, dice l’evangelista Luca, «a queste parole fu molto turbata». Che senso ha un saluto così? Chi è quel messaggero che ha di fronte e che le dà un nome nuovo? Chi è colui che le svela qualcosa di inaudito (almeno fino a quel momento, quando di un Dio vicino nessuno avrebbe osato parlare)?
«Tu, donna traboccante di Grazia, devi gioire perché il Signore che preghi, quel Dio di cui non osi neppure pronunciare il nome, quel Dio che non hai mai visto e il cui volto è impensabile, indescrivibile, inenarrabile… quel Dio è con te, è in te». Wow… quello di Gabriele è un annuncio che avrebbe fatto tremare i polsi a chiunque. E perché fosse chiaro quel «è con te», il messaggero di Dio aggiunge: «darai carne al Figlio dell’Altissimo. Colui che da te, dalla tua fragile umanità nascerà lo chiamerai Gesù, perché nel suo nome è la salvezza dei popoli».
Disarmante! Chi riuscirebbe ad aggiungere qualcosa? Chi riuscirebbe a rompere il silenzio? A porre domande? A pronunciare un «eccomi».
Proviamo a pronunciare ancora una volta quella frase: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te!».
Ma pronunciamola in silenzio, facciamola sentire in tutta la sua sconvolgente verità al nostro cuore, diventiamo anche noi Gabriele, messaggeri di Dio che pronunciano una così immensa benedizione sul mondo e su noi stessi.
Rallegrati, tu che soffri.
Rallegrati, tu che non riesci più a sperare.
Rallegrati, tu che non hai più lacrime.
Rallegrati, tu che non trovi pace con il mondo.
Rallegrati, tu che hai il cuore ferito.
Rallegrati, tu che non attendi più il futuro.
Rallegrati, tu, chiunque tu sia, qualsiasi cosa tu stia vivendo… rallegrati, perché il Signore della vita è con te. Non c’è altro da sapere. In te è la sua casa. Da te chiede di poter nascere come luce e vita per il mondo.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Rallegrati!

Oggi, Signore, quell’invito
lo pronunci per me: «Rallegrati!».
Oggi, Signore, mi chiedi di entrare,
di fare la tua casa nella mia vita.
Oggi, Signore, quel Mistero
che hai realizzato in Maria,
lo proponi anche a me:
fare spazio allo Spirito, spazio alla Parola,
spazio a te, Vita del mondo.

Gratuità immensa.
Dono immeritato.
Eppure, nella nostra fragile umanità,
tu continui a farti carne per noi,
per la nostra salvezza.
Vieni, Signore Gesù!

DAL VANGELO DELLA DOMENICA (Lc 1,26-38)

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Liturgia completa su >>> CLICCA QUI

La PREGHIERA e le COVER in formato da scaricare e condividere sui social

Classificazione: 5 su 5.

2 pensieri riguardo “Rallegrati! – BUONA DOMENICA! IV di Avvento – ANNO B”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.