Gli occhi dei piccoli – Buona domenica! – XIV domenica del Tempo Ordinario – Anno A

«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro». (Mt 11,28) 

Quante volte ci capita di pensare che se avessimo potuto studiare di più, leggere di più, andare a più convegni, frequentare persone più preparate avremmo certamente potuto conoscere meglio Dio. Ma è proprio vero? Stando a quanto Gesù afferma (cfr. Mt 11,25), e stando soprattutto alla sua vita sembrerebbe di no.
4924Di fronte alla sua parola, libera e profetica, e rispetto ai suoi gesti, liberanti e coraggiosi, a restare inebetiti, indispettiti e furiosi sono proprio i migliori: i giusti, i perfetti, quelli che conoscevano incredibilmente tutta la scienza di Dio e la insegnavano agli altri. Sono loro ad arrivare al punto di complottare e uccidere il Messia, l’atteso, il Figlio di Dio salvatore.
E così, mentre i saggi cercano pretesti per uccidere colui che guarisce sordi e zoppi e dà vita ai morti, i piccoli, i semplici vanno da lui e bevono le sue parole, si nutrono di ogni suo sorriso, fondano la loro speranza in ogni suo gesto di liberazione e guarigione.
Perché? È davvero il Padre a chiudere gli occhi dei sapienti e a impedire che vedano?
Cos’è un altro inspiegabile mistero?
No, non credo.
Conosce il Padre chi ha il coraggio di andare dal figlio. Chi ha l’umiltà di andarci spossato, gravato dal peso della vita, affaticato dalle fatiche quotidiane, povero di qualsiasi cosa.
maniConosce il Padre chi si fida del Figlio e si affida a lui senza tentennamenti. E questo non è un limite, ma un’opportunità.
Quel «Venite!», che risuona nel Vangelo (cfr. Mt 11,28), è davvero detto a tutti; perché il mistero di Dio è per tutti… per tutti coloro che aprono le mani e permettono a Dio di riempirle.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Lode a te, volto di tenerezza

Noi ti lodiamo e ti benediciamo, Padre,
perché anche a noi hai rivelato, in Gesù,
il tuo volto di tenerezza,
il tuo cuore colmo d’amore per ogni figlio.

Rendi piena la nostra conoscenza di te,
rendila vera, intessuta di vita e di riconciliazione.
Rendi forte la nostra fiducia in te, rendila determinata,
capace di ritornare tra le braccia del tuo amore
in ogni momento, anche nel più sterile e faticoso. Amen.

PREGHIERE DEI FEDELI PER BAMBINI

Queste preghiere possono essere pregate dai bambini durante la celebrazione eucaristica domenicale, ma anche in un momento dell’incontro di catechesi dopo averli introdotti al vangelo della domenica.

Leggi il testo e scarica il pdf >>> XIV TO – Preghiere dei fedeli

Guida o celebrante: Le parole di Gesù sono parole forti che non ci lasciano dormire tranquilli. Bussano al nostro cuore e ci chiedono di lasciar entrare il suo amore che può trasformarci e renderci come lui. Preghiamolo insieme, dicendo: Signore Gesù, insegnaci a seguirti.

Guida o celebrante: Gesù chiama i piccoli e i poveri perché stiano con lui; li preferisce a ricchi e potenti. In questo modo tutte le volte che noi restiamo con lui, pregandolo, ascoltando la sua voce, seguendo i suoi consigli, lui ci fa sentire bene, accolti dalle sue braccia e dal suo grande cuore. Preghiamolo insieme: Gesù, accoglici e donaci pace.

Lettore: Signore Gesù, ti preghiamo per papa Francesco: anche lui come te preferisce stare con i piccoli, i deboli, i poveri, gli emarginati, i dimenticati dalla gente. E questo dona a tutti noi speranza. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti affidiamo tutti i potenti della terra che credono di poter salvare i propri Paesi distruggendone altri. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per i poveri, gli scoraggiati, i delusi, gli emarginati. Per tutti coloro che potrebbero trovare in te un sicuro rifugio, un’accoglienza certa. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per tutti coloro che tu mandi nel mondo per essere come te miti e umili, e costruire così un’era nuova, segnata da dialogo, rispetto delle persone e dell’ambiente, pace. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per tutti noi, piccoli e grandi. Ogni giorno ci chiami a venire a te, per imparare da te a vivere per amore. Insegnaci a non scappare lontano da te. Noi ti preghiamo. Rit.

Tutti i bambini insieme:
Signore Gesù, noi lo sappiamo: ascoltare la tua Parola è conoscere te e, per questo, conoscere Dio Padre, capire la forza del suo amore che non ci lascia mai soli. Tu inviti tutti e non dimentichi nessuno, non escludi nessuno, non tratti male nessuno. Grazie Gesù perché tu ci vuoi tutti accanto a te, anche quando siamo stanchi o deboli. Grazie!

DAL VANGELO DELLA DOMENICA  (Mt 11,25-30)

In quel tempo Gesù disse:
«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai 6841sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

XIII TO_preghiera
Scarica la fotopreghiera
XIII TO_GeV
Scarica la cover per facebook
XIII TO_google
Scarica la cover per google plus
XIII TO_twitter
Scarica la cover per twitter

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...