Oltre la Legge – Buona domenica! – VI Tempo Ordinario – Anno A

«Va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello». Mt 5,24  

Il discorso della montagna, che ha radunato attorno a Gesù folle numerose continua. Per la terza domenica consecutiva la liturgia sul monte cvchiede anche a noi di sostare ai piedi di Gesù, per ascoltare la radicalità della sua proposta. Prima le Beatitudini, poi la chiamata diretta a diventare sale che dà sapore e luce che illumina, e ora ancora più su: diventare capaci di vivere una giustizia che superi la giustizia!
Per noi, come per le folle, non è tutto così chiaro. La sua proposta è molto radicale, mette la vita degli altri al centro, l’altrui bisogno al posto del nostro. È come se tutta la vita dovesse essere vissuta in funzione dell’altro. Che fare? Forse è meglio non ascoltare e volgersi indietro, continuare a credere in ciò in cui abbiamo sempre creduto: se ti comporti secondo la legge di Dio sarai salvo. Ma basta?
Stando alle parole di Gesù, no! Nulla dei nostri tanto amati dieci comandamenti deve essere sprecato, ma non sono le sole dieci parole a poter diventare strumento di accusa o di salvezza. C’è di più.
onde tramontiChi ha conosciuto Gesù e ha scelto di seguire il suo Vangelo deve affinare la coscienza, deve imparare a pensare come Dio, ad amare come Dio, a mettere la salvezza dell’altro al centro di ogni scelta. Delicatezza, premura, cura, attenzione, purezza, dono, condivisione, accoglienza, riconciliazione: sono questi gli atteggiamenti che dovremmo coltivare e su cui dovremmo verificare la nostra vita. Perché sono ciò di cui Dio si serve per raggiungere il mondo e farsi conoscere.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Capaci di Bene!

Signore Gesù, il tuo Vangelo sia per noi
come un fastidioso pungolo per la nostra coscienza.
Sia un orizzonte più ampio
per le nostre provinciali vedute,
sia una prospettiva per i nostri miopi giudizi,
sia delicatezza nei gesti e nelle parole
che rivolgiamo agli altri.

Aprici alla tua Parola,
perché lavorando in noi ci renda capaci
di un bene che sa andare oltre ogni legge,
oltre ogni dovere, oltre ogni misura. Amen.

PREGHIERE DEI FEDELI PER BAMBINI

Queste preghiere possono essere pregate dai bambini durante la celebrazione eucaristica domenicale, ma anche in un momento dell’incontro di catechesi dopo averli introdotti al vangelo della domenica.
Leggi il testo e scarica il pdf >>> Preghiere dei fedeli – VI domenica del Tempo Ordinario

GUIDA O CELEBRANTE: Certe volte Gesù sembra molto esigente, ma in ogni sua parola c’è sempre un importante segreto da scoprire, un suggerimento che può renderci migliori. Diciamogli allora, tutti insieme: Signore insegnaci a seguire le tue parole.

LETTORE: Signore Gesù, ti preghiamo per la Chiesa in tutto il mondo e per ogni nostra comunità parrocchiale: abbiamo bisogno di coraggio e apertura di cuore per amare come ami tu. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per i sacerdoti che con il sacramento della riconciliazione sono chiamati a giudicare il cuore di ogni persona usando il metro della tua misericordia. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per tutti i giudici e per chi fa le leggi: pur condannando le azioni ingiuste possano sempre aiutare chi ha sbagliato a cambiare vita. Noi ti preghiamo. Rit.

Signore Gesù, ti preghiamo per tutti noi: abbiamo bisogno di imparare da te a non condannare, a non giudicare, a non crederci migliori a non seminare odio discriminazione tra noi. Noi ti preghiamo. Rit.

TUTTI I BAMBINI INSIEME:
Signore Gesù, tu ci chiedi qualcosa di molto importante. Non solo non fare il male, le cose sbagliate, non far soffrire gli altri. Tu ci chiedi di fare un passo in più: amare di più, perdonare di più, condividere di più. Se sei dalla nostra parte, noi ci riusciremo. Amen.

DAL VANGELO DELLA DOMENICA (Mt 5,17-37 – Di seguito la forma breve)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli.Rotoli_Legge
Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio”. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio.
Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore.
Avete anche inteso che fu detto agli antichi: “Non giurerai il falso, ma adempirai verso il Signore i tuoi giuramenti”. Ma io vi dico: non giurate affatto. Sia invece il vostro parlare: “sì, sì”, “no, no”; il di più viene dal Maligno».

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

vi-to_preghiera
Scarica la fotopreghiera
vi-to_gev
Scarica la cover per facebook
vi-to_google
Scarica la cover per google plus
vi-to_twitter
Scarica la cover per twitter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...