chiedete e vi sarà dato

Il Padre dà! – Buona domenica! – XVII Domenica Tempo Ordinario – anno C

«Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto». Lc 11,9 

«Insegnaci a pregare, Signore!» (Lc 11,1). Dovremmo, umilmente, richiederglielo anche noi!
Duemila anni di indicazioni non ci bastano ancora… forse perché abbiamo dato credito più ai manuali che al Vangelo. Abbiamo permesso alle giaculatorie, alle formule, alle preghiere già scritte, alle esperienze di alcuni santi di sostituirsi al Vangelo e al nostro

padre nostro fano
Scarica la preghiera del Padre Nostro

personale dialogo con Dio, riducendo, così, uno dei momenti più belli e creativi della nostra fede a un puro esercizio di formule ripetute a memoria, o lette. Elenchi infiniti di parole e di richieste si sono sostituite alle nostre lacrime, al sussulto del nostro cuore, a ciò che solo noi, e nessun altro, avremmo potuto dire a Dio. Accade ancora, ogni giorno. Ed è così che, pian piano, abbiamo iniziato a non chiamare più Dio con il suo nome: padre-madre. Così facendo, presto, riusciremo anche a dimenticare il suo volto, altri e altro lo sostituirà.
Ma mi piace Luca, più degli altri, quando parla di preghiera. Perché ci dice che nella preghiera Dio padre non ci dà tanto delle cose, ma ci dona lo Spirito, amore per eccellenza; il massimo che mai avremmo potuto desiderare. Ricevendo lo Spirito abbiamo tutto, non ci manca più nulla. E soprattutto abbiamo in noi ciò che ci permette ogni giorno di riconoscere Dio, di spargere semi del suo Regno, di benedire il suo nome, di sperimentare e donare il suo perdono.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO   

Signore Gesù,
insegnaci a pregare,
insegnaci a chiamare Dio Padre,
a chiedere con insistenza il meglio
per la nostra vita
e per la vita del mondo.
Non cose, Signore,
neppure le più preziose,
ma lo Spirito Santo,
lui vorremmo ricevere
in abbondanza.
Possa la nostra preghiera
non stancarsi mai di chiederlo.
E possa, Dio Padre, inviarlo
su noi in forza del suo
immenso amore.
Amen.

ALLENIAMOCI IN MISERICORDIA 

Scarica l'esercizio
Scarica l’esercizio

Come? Purifichiamo la nostra preghiera dall’essere una continua ricerca di cose. Non trattiamo Dio come se fosse il genio della lampada.

DAL VANGELO della domenica [Lc 11,1-13]

Gesù si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli». Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite:

“Padre,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdona a noi i nostri peccati,
anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore,
e non abbandonarci alla tentazione”».

Poi disse loro: «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a chiedete e vi sarà datodirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”; e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.
Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

La PREGHIERA  in un formato da scaricare e condividere sui social e la fotocopertina per facebook, google plus e twitter.

XVII TO

XVII TO_COVER FB
Scarica la cover per facebook
XVII TO_google
Scarica la cover per google plus
XVII TO_twitter
Scarica la cover per twitter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...