Scrittori per Dio

Paolo e Paola…

quando anche il lavoro

mette al centro Dio e l’uomo

Paolo e Paola ci sfidano! Ci sfida il loro modo di essere, di lavorare, di scegliere. Ci sfida la loro fede, che ha saputo e voluto dare colore anche al loro lavoro!

penna.jpgPaolo:
“Se davvero c’è un mestiere che è possibile fare senza passione alcuna, chi mai penserebbe al giornalista? Certo, tanti cliché dell’immaginario collettivo peccano decisamente di troppa fantasia. L’idea, però, di una professione ‘totalizzante’, questa sì è vera: una sorta di ‘vocazione’ o ‘missione’, se posso scomodare i termini… Appartengo indegnamente alla categoria da 9 anni, alla Chiesa da… il mio battesimo. Se penso al mio cammino professionale e di vita, non posso non vedere i doni che la Provvidenza mi ha fatto: la fortuna, o meglio la Grazia, di lavorare con (e un po’ spero anche per) il Papa, la Chiesa, il privilegio di essere un tramite fra la loro voce e la gente, tanto distratta quanto assetata di parole vere. Ed è bello, giorno dopo giorno, pure con tutte le debolezze mie e della Chiesa stessa, maturare un senso più forte di appartenenza a questa grande famiglia.
Ma come essere all’altezza di una responsabilità così grande? E’ la domanda che oggi più che mai, festa del nostro patrono, si fa preghiera a Dio”.

Paolo Fucili – 37enne, nato a Fano è giornalista professionista dal 2002. Dal 1999 lavora a SAT 2000, TV promossa dalla Conferenza episcopale italiana, occupandosi di informazione ecclesiale e dal Vaticano. Dal Giubileo dell’Anno santo 2000 ad oggi segue la vita quotidiana della Chiesa e le attività del Papa. Dal 2006 è vaticanista accreditato presso la Sala Stampa della Santa Sede. Insieme a Leonardo Possati ha pubblicato nel dicembre 2007 “Effetto Benedetto. Papa Ratzinger in 40 parole” – Edizioni Effatà.

Paola:
“ ‘Quando lavorate con amore stabilite un vincolo con voi stessi, paola.jpgcon gli uomini, con Dio’. Ho sempre cercato di farmi guidare da queste parole. In questi anni di lavoro mi è capitato di trattare argomenti che spaziavano dalla cronaca pura all’arte, dallo spettacolo allo sport, ma anche argomenti a sfondo sociale dove emergono con forza disagio, povertà estrema, violenza, sopraffazione, e di contro solidarietà, condivisione, amore profondo per l’uomo.
Calandomi nelle pieghe della vita dell’uomo, mi sono chiesta come avrei potuto rispondere alla mia vocazione di giornalista, e giornalista cattolica; quale contributo avrei potuto dare e come avrei potuto essere strumento docile nelle mani di Dio. E man mano mi sono resa conto che la denuncia per le violazioni della dignità umana va di pari passo con la testimonianza dell’amore per l’uomo. Era lì la risposta: essere al servizio dell’uomo denunciando si, il male che mina la sua dignità, facendo emergere, però, anche il bene che si pone al servizio della sofferenza, dando ‘speranza, sottolineando fatti e realtà dove il Vangelo è vissuto’ ”.

Paola Pedullà – salernitana, moglie e madre di 4 figli è redattrice di testate locali dal 1995, giornalista pubblicista e collaboratrice dell’ Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali della diocesi di Salerno dal 2003. Si occupa particolarmente della nuova figura pastorale dell’animatore della comunicazione e della cultura e realizza, mensilmente, una newsletter “Effatà” rivolta proprio agli animatori della diocesi. Partecipa alle attività dei cooperatori paolini di Salerno.

Dare riempie il cuore

Mentre scrivo ho tra le mani un segnalibro su cui è riportata una frase: “Prendere riempie le mani, dare riempie il cuore“. Mai frase fu più espressiva dei miei pensieri, almeno in questi giorni…
giovani.jpgL’altra sera stavo camminando su una delle strade principali della mia città: un corso pedonale sempre trabordante di gente. D’estate, quando tutte le finestre sono aperte, le voci sembrano inerpicarsi su per i muri, lungo i balconi, entrano nelle case e quell’infinito vociare riempie i silenzi.
Tornavo dagli studi della tv, dopo aver registrato uno di quei programmi per cui, oggettivamente, si può anche essere soddisfatti… eppure… 

continua>>>>

Buona domenica!

samaritana.jpg«Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: “Dammi da bere!”, tu avresti chiesto a lui ed egli ti avrebbe dato acqua viva». Gli dice la donna: «Signore, non hai un secchio e il pozzo è profondo; da dove prendi dunque quest’acqua viva? […]
Gesù le risponde: «Chiunque beve di quest’acqua avrà di nuovo sete; ma chi berrà dell’acqua che io gli darò, non avrà più sete in eterno. Anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui una sorgente d’acqua che zampilla per la vita eterna».

«Signore – gli dice la donna –, dammi quest’acqua, perché io non abbia più sete…»

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 4, 5-42)
III DOMENICA DI QUARESIMA – anno A

 

…e per riflettere puoi scaricare: Bisogno e desiderio

Buona Domenica è anche una newsletter che puoi ricevere, ogni settimana, direttamente sulla tua casella di posta elettronica. Vangelo, riflessioni, novità in libreria, notizie dalle missioni, iniziative… Scrivi a buonadomenica e la riceverai…

Buona domenica!

Ci ha chiamati

con una vocazione santa,

non già in base alle nostre opere,

ma secondo il suo progetto e la sua grazia.

 

16febbraio08.jpg

 

Dalla seconda lettera di San Paolo Apostolo a Timoteo (2Tm 1,8b-10)

II DOMENICA DI QUARESIMA – Anno A

…e per riflettere puoi scaricare: Preghiera del contadino

Buona Domenica è anche una newsletter che puoi ricevere, ogni settimana, direttamente sulla tua casella di posta elettronica. Vangelo, riflessioni, novità in libreria, notizie dalle missioni, iniziative… Scrivi a buonadomenica e la riceverai…

Incontri che ti cambiano la vita

chiave.jpgCi sono persone che ti cambiano e situazioni che non lasciano indifferente. C’è una persona a cui vorrei dedicare questa pagina perchè è a lei che devo la vita… quella più vera; quella vita che mi ha permesso di esistere pienamente e dare un senso a ciò che vivo e a chi sono.

Per me è una donna straordinaria e la mia storia si è incontrata con la sua solo grazie alle righe di un libro, a poche lettere, a qualche frase riportata su segnalibri… il tempo ci ha separato, ma la pienezza di una vita donata ci unisce; il desiderio di percorrere strade infinite per portare il Bene, per fare a un numero enorme di persone la carità della verità ci lega; la forza irrefrenabile di aprire, con Dio, vie nuove ci spinge.

L’idea forza che muove i nostri giorni sono le genti, la preoccupazione di raggiungerle, l’anelito di portar loro un messaggio di pace e di letizia…

In lei oggi non si può non riconoscere una donna straordinaria… una di quelle figure che diventano modelli a cui ispirarsi, una di quelle madri tenere e forti, come il diamante. Per me continua a vivere: vive in un cuore che le sarà profondamente grato e in un Sì che vuole continuare a caricarsi di semplicità e abbandono.

Grazie suor Tecla… poche frasi le tue, essenziali ma decisive per la mia vita: per l’oggi e per il futuro!

“Abbassarmi tanto da attirare Dio a me; per questo basta pensare al mio nulla.

Innalzarmi tanto con la fiducia da arrivare a Dio”

suor Tecla Merlo

Vi proponiamo di dedicare alcuni istanti al video, realizzato in ricordo di sr. Tecla Merlo: Donne nuove sui passi di Tecla

Per conoscere meglio Maestra Tecla Merlo:

“Il mio nome è Tecla”

di Maria Luisa Di Blasi

Paoline Editoriale libri, Milano 2008

Clikka sull’immagine 🙂

ALTRI TESTIMONI DI FEDE SULLA PAGINA —> TESTIMONI IERI E OGGI

Buona domenica!

chiamata.jpg 

Considerate la vostra chiamata, fratelli:
non ci sono fra voi molti sapienti dal punto di vista umano,
né molti potenti, né molti nobili.
Ma quello che è stolto per il mondo,
Dio lo ha scelto per confondere i sapienti;
quello che è debole per il mondo,
Dio lo ha scelto per confondere i forti;
quello che è ignobile e disprezzato per il mondo, quello che è nulla,
Dio lo ha scelto per ridurre al nulla le cose che sono,
perché nessuno possa vantarsi di fronte a Dio.

Dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi (1Cor 1,26-31)
IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO A

…e per riflettere puoi scaricare: E’ possibile amare

Buona Domenica è anche una newsletter che puoi ricevere, ogni settimana, direttamente sulla tua casella di posta elettronica. Vangelo, riflessioni, novità in libreria, notizie dalle missioni, iniziative… Scrivi a buonadomenica e la riceverai…

vita… solo chi ne scopre il senso può cantarne la bellezza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: